Search

Category

Il cardinal Angelo De Donatis, Vicario di Papa Francesco per la Diocesi di Roma, incontra la comunità del Lay Centre

Published on
Il cardinal Angelo De Donatis, Vicario di Papa Francesco per la Diocesi di Roma, incontra la comunità del Lay Centre

di Elena Dini

ROMA — La comunità del Lay Centre ha accolto il 17 febbraio il cardinale Angelo De Donatis, Vicario di Sua Santità Papa Francesco per la Diocesi di Roma che ha celebrato la Messa nella cappellina del terzo piano e si è poi trattenuto a cena con la comunità.

“Sono sorpreso dai doni che vedo nella nostra Diocesi di Roma, è una scoperta continua - ha esordito il cardinale De Donatis con un sorriso - In passato avevo visto la freccia che indicava la Direzione per il Lay Centre e oggi finalmente c’è l’occasione di conoscervi”.

Nell’omelia, Sua Eminenza ha invitato la comunità a riflettere su cosa significa veramente credere. Commentando i tre densi versetti del Vangelo che la liturgia proponeva per il giorno (Mc 8,11-13), il Cardinale Vicario ha detto: “In questo testo del Vangelo di Marco, Gesù ha appena compiuto un segno – quello della moltiplicazione dei pani - e questi uomini ne chiedono un altro che offra un’ulteriore evidenza della sua origine divina. Essi sono il simbolo del credente che non vuole rischiare fino in fondo e preferisce una manifestazione spettacolare di Dio per appoggiare la sua fede”.

Soffermandosi sulla prima lettura dalla Lettera di San Giacomo Apostolo (Gc 1,1-11), il cardinale De Donatis ha aggiunto alla riflessione il tema della prova. “La nostra fede non cresce quando mettiamo Dio alla prova chiedendogli un segno. La fede cresce quando Dio permette che noi siamo messi alla prova. Le prove permettono di rinnovare la propria adesione e di far crescere l’amore,” ha continuato.

“La fraternità è il frutto di questa fede e qui – ha concluso il Vicario di Papa Francesco, rivolgendosi ai giovani studiosi della comunità del Lay Centre – tocco l’esperienza che la Provvidenza vi sta donando di vivere. Non abbiamo particolari segni dal cielo ma tanti fratelli e sorelle che camminano insieme. Di fronte al nostro desiderio di avere indizi, Dio preferisce farci diventare segni di fraternità”.

Durante la serata il cardinale De Donatis ha avuto modo di conoscere più da vicino la missione del Lay Centre che si concentra sulla formazione dei laici, l’unità dei cristiani e il dialogo interreligioso e vedere la ricca diversità della comunità che lo compone. “Questa presenza di un luogo di formazione per laici è unica, una cosa straordinaria che mi colpisce. Ci sono infatti tanti collegi per i preti ma pochi per i laici. È una realtà che è stata ispirata”, ha commentato dopo la Messa.

Il Cardinale Vicario di Roma ha invitato il Lay Centre a continuare a stabilire relazioni strette con le altre presenze ecclesiali e così vivere la gioia dello “scambio di doni, di esperienze, di culture. Questo – ha concluso – è urgente e fecondo”.

La Dott.ssa Donna Orsuto, direttrice del Lay Centre, ha introdotto dopo la Messa la comunità al Cardinale De Donatis che è poi rimasto per un momento conviviale.

Related articles

Keep in touch!

Subscribe to our newsletter and you will be informed about our news and events

I read the privacy policy and I authorize The Lay Centre at Foyer Unitas to process my personal data according to the information provided pursuant to art. 13 and 14 of Regulation (EU) 2016/679 of the European Parliament and of the Council